COS’È L’ESG

L’ESG Investing è un approccio alla gestione tramite il quale l’investitore riconosce esplicitamente l’importanza dei fattori ambientali, sociali e di governance aziendale nelle decisioni di investimento e per il raggiungimento di un ritorno finanziario nel medio-lungo termine. Con riferimento alla performance, possiamo dire che l’allocazione inefficiente del capitale in società con alti costi esternalizzati, come risultato per esempio di pratiche altamente inquinanti o socialmente distruttive, può abbassare il valore degli assets nel tempo, riducendo i ritorni finanziari.

La considerazione degli elementi ambientali, sociali e di governance da parte delle aziende è anche importante perché proteggerà meglio il valore del brand e promuoverà lo sviluppo in quelle aree di business con migliori prospettive a lungo termine. Ovviamente nella selezione delle società, occorrerà identificare quegli elementi che sono effettivamente rilevanti o materiali per il settore e per la società specifica. Per esempio l’elemento della distruzione degli eco-sistemi e della biodiversità potrebbe essere meno rilevante per un’azienda che opera nel settore del media entertainment.

I FATTORI ESG POSSONO COSÌ ESSERE DEFINITI:

Fattori ambientali

hanno relazione con l’impatto dell’attività economica sull’ambiente ed includono l’uso delle risorse naturali rinnovabili e non rinnovabili.

Fattori sociali

hanno a che fare con l’impatto sulle vite delle persone, ed includono la gestione delle risorse umane, delle comunità locali e dei clienti.

Fattori di governance

coinvolgono temi legati al business model, alla struttura ed organizzazione delle aziende e alle pratiche comuni ad un settore, come pure agli interessi degli stakeholders.

ENVIRONMENT

Controllo delle emissioni

Efficienza energetica

Inquinamento

Gestione degli scarti e dei rifiuti

SOCIAL

Trattamento degli impiegati

Sicurezza e salute di dipendenti e supply chain

Rispetto e promovimento dei diritti umani

Protezione dei dati / privacy

GOVERNANCE

Struttura del CDA e indipendenza

Compensazione del management

Pratiche contabili

Policies ed etica aziendale

SUSTAINABLE DEVELOPMENT GOALS

I Sustainable Development Goal sono degli obiettivi sottoscritti dai paesi membri delle Nazioni Unite con lo scopo di sconfiggere la povertà, proteggere il pianeta e migliorare le prospettive di vita di tutti, in qualsiasi parte del mondo. Gli obiettivi sono stati sottoscritti dagli Stati membri nel 2015, come parte dell’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Gli investitori sono sempre più orientati ad integrare le considerazioni SDG nel proprie pratiche di investimento, laddove il Goal 13, Climate Action, è la top priority.

SOCIAL RESPONSIBLE INVESTING

ALCUNI SUCCESSI DELL’ATTUALE MODELLO ECONOMICO

L’attuale modello economico ha prodotto numerosi risultati in termini di incremento del benessere.

AUMENTO DELL’ASPETTATIVA DI VITA

AUMENTO DELL’UGUAGLIANZA DI GENERE

l

AUMENTO DEL TASSO DI ALFABETIZZAZIONE

DIMINUZIONE DELLA POVERTÀ ESTREMA

GLI EFFETTI COLLATERALI

Molto però può e deve ancora essere fatto, in quanto gli effetti collaterali sono estremamente significativi.

EFFETTI COLLATERALI SULL'AMBIENTE

EFFETTI COLLATERALI SULLA SOCIETÀ CIVILE

EFFETTI COLLATERALI SULLA CORPORATE GOVERNANCE

CENNI STORICI DELL’INVESTIMENTO SOSTENIBILE

Già nel diciannovesimo secolo furono gettati i primi semi dell’investimento socialmente responsabile, laddove erano alcuni gruppi religiosi a proporre alcune linee guida sull’etica nelle società. Passando ad un’epoca più contemporanea, a partire dagli Anni Settanta abbiamo assistito ad un ravvivato dibattito sui limiti della crescita, che è stato accorpato con il tema dell’insostenibilità e l’ingiustizia del regime dell’Apartheid in Sudafrica, che ha portato ad ampie campagne di boicottaggio verso le società che sostenevano questo regime. Ed è su questa scia che sono stati istituiti i primi codici di Condotta dell’investimento responsabile, come ad esempio I Sullivan Principles.

Successivamente, alcuni gravi scandali societari, come quelli di Nike in relazione al lavoro minorile, oppure all’oil spill della Exxon Valdez il 24 marzo del 1989 in Alaska, hanno provocato una maggior organizzazione e coesione da parte di gruppi di investitori che ritenevano indispensabile aumentare la pressione nei confronti delle società ad un maggiore controllo delle esternalità negative sulla comunità. Tra di essi il più importante in America, citiamo la Ceres Coalition.

Un’altra pietra miliare nella coalizzazione dei gruppi di investitori e di società promotori dell’investimento responsabile fu posata nel 2006 con la nascita dell’organizzazione PRI (Principles for Responsible Investment), di cui tra l’altro Valori Asset Management è firmataria. Questa organizzazione e’ nata sotto l’egida delle Nazioni Unite, sulla base delle evidenze presentate nel documento denominato Freshfields Report che suggeriva che le considerazioni delle performance aziendali in termini di Ambiente (Environment), Responsabilità sociale (Social), e Governance sono parte integrante del Fiduciary Duty, ossia l’obbligazione da parte degli asset managers ad agire nel migliore interesse dei loro clienti.

In termini di importanti sforzi da parte dei governi, abbiamo assistito nel 2018 all’elaborazione dell’Action Plan Europeo per promuovere la finanza sostenibile come parte di una strategia per integrare i fattori ESG in un Quadro normativo. Tra gli elementi più importanti del piano ricordiamo un Sistema di classificazione unificato Europeo, norme di disclosure per gli investitori, istituzione di benchmarks per la riduzione delle emissioni e introduzione dell’ESG nel processo di consulenza agli investimenti, nell’ambito della MIFID.

Da ultimo, nel 2019 abbiamo visto la nascita dell’organizzazione Business Roundtable, dove I membri sono I CEO delle maggiori aziende Americane, con l’obiettivo di agevolare la transizione da un modello dello shareholder value (dove l’attenzione era tutta riposta sul ritornare valore all’azionista) verso il modello dello stakeholder value (dove tutte le parti interessate, compresi impiegati, comunità locali e clienti devono essere considerate).

ESG, SRI, IMPACT

LE PRINCIPALI STRATEGIE A DISPOSIZIONE

Si sente spesso parlare di ESG, sustainable investing, social responsible investing in modo quasi interscambiabile. Cerchiamo di definire le differenze e le similarità tra le diverse strategie:

Social Responsible Investing: inizialmente era stato sviluppato come un modo per permettere agli investitori di evitare investimenti non graditi in termini di etica e valori. Tipicamente tale strategia adotta uno screening negativo teso ad escludere le società di alcune aree di business (come per esempio il gioco d’azzardo) o che operano con pratiche non etiche o non allineate ai valori di riferimento (come lo sfruttamento del lavoro minorile). Tale strategia mira al conseguimento del ritorno finanziario e alla mitigazione dei rischi ESG, e questo e’ il comune denominatore con le altre strategie.

Sustainable Investing: Rispetto alla strategia precedente, non solo adotta uno screening negativo teso a mitigare i rischi, ma include anche un approccio positivo, tramite la strategia Best-In-Class, utilizzando i fattori ESG per ricercare opportunità di ritorno accresciute, come ad esempio quelle presentate dalla transizione verso un’economia low carbon, laddove le società meglio posizionate potranno guadagnare vantaggio competitivo.

Impact investing: è focalizzata su investimenti che sono in grado di creare positivi impatti economici e sociali, assieme al ritorno finanziario. Spesso tali impatti possono essere misurati in termini di allineamento con i Sustainable Development Goals dell’ONU, come ad esempio lotta alla povertà, lavoro per tutti, ecc. Le strategie ad alto impatto possono contemplare anche risultati al di sotto della media, avendo come priorità la generazione di impatto.

EVOLUZIONE NORMATIVA

Globalmente, la crescita delle regolamentazioni in materia di sostenibilità e’ stata esponenziale. L’attenzione e’ ora diretta verso i prodotti di investimento e i processi utilizzati dagli investitori, target della nuova normativa europea che e’ entrata parzialmente in vigore il 10 marzo 2021 con il nome di SUSTAINABLE FINANCE DISCLOSURE REGULATION – SFDR

Nessun risultato

La pagina richiesta non è stata trovata. Affina la tua ricerca, o utilizza la barra di navigazione qui sopra per trovare il post.

ULTIME NEWS

ESG Rating dei paesi del mondo

ESG Rating dei paesi del mondo

Da oggi, Hearth Ethical Fund rende disponibile a tutti gli utenti del sito il suo rating proprietario ESG dei paesi del mondo. Il rating è aggiornato semestralmente e si basa su dieci indici di sviluppo, che vengono utilizzati per determinare il ranking di tutti i...

Engagement Policy

Engagement Policy

SCARICA QUI L'engagement policy di Valori Asset Management per Hearth Ethical Fund è da oggi scaricabile sul sito www.hearth-ethicalfund.com

Impact Report 2021

Impact Report 2021

Hearth Ethical Fund ha pubblicato il suo primo Impact Report, per l’anno 2021. L’Impact Report ha come obiettivo la pubblicazione delle più importanti iniziative e risultati in ambito sociale e ambientale ottenuti dalle imprese in cui il comparto ha investito nel...

COP26

COP26

SCARICA QUI I principali accordi raggiunti alla XXVIesima Conferenza delle Parti

Valori AM sul Sole 24 Ore

Valori AM sul Sole 24 Ore

Giancarlo Fragomeno, advisor di Hearth Ethical Fund parla delle votazioni in assemblea degli azionisti, con Lucilla Incorvati de il Sole 24 Ore SCARICA QUI

Il rischio di greenwashing quando si investe in fondi ESG

Il rischio di greenwashing quando si investe in fondi ESG

Con l'aumento esponenziale di prodotti finanziari "ESG" pubblicizzati dalle grandi case di gestione, si moltiplicano i rischi di investire in strumenti che di sostenibile hanno solo il nome. Riportiamo qui di seguito due interessanti articoli del Corriere della Sera e...

ESG IN PILLOLE

Nessun risultato

La pagina richiesta non è stata trovata. Affina la tua ricerca, o utilizza la barra di navigazione qui sopra per trovare il post.

___________________________________________________________________________________

___________________________________________________________________________________

___________________________________________________________________________________

.

Questo sito Web è stato creato da Valori Asset Management SA, Lussemburgo (di seguito "Valori Asset Management"), a solo scopo informativo. Valori Asset Management SA seleziona i dati e le informazioni contenute nel sito web con la massima cura da fonti che ritiene affidabili e esegue aggiornamenti periodici. In questo contesto, gli utenti vengono informati che tali informazioni contenute in questo sito web possono essere modificate senza preavviso. Tuttavia, Valori Asset Management SA non può essere ritenuta responsabile in relazione all'accuratezza, affidabilità e completezza delle informazioni pubblicate. 2. Nessuna distribuzione, nessuna offerta, nessuna sollecitazione 2.1 In generale lo scopo del sito web non è quello di ottenere sottoscrizioni o la vendita di prodotti finanziari. Questo sito web ha solo scopo informativo e non deve in alcun caso costituire distribuzione, offerta o sollecitazione all’investimento. Il sito web può contenere varie informazioni relative a investimenti collettivi di capitale che, in ogni caso, non costituiscono alcuna distribuzione, offerta o sollecitazione all’investimento. Il sito web può contenere informazioni su diversi organismi di investimento collettivo registrati in diverse giurisdizioni. Non tutti gli schemi di investimento collettivo descritti in questo sito Web sono disponibili in tutti i paesi. L'idoneità all'acquisto di determinati prodotti è soggetta alle leggi e ai regolamenti applicabili all'investitore nel suo paese di residenza. Le informazioni contenute in questo sito web non sono destinate né a singoli né a persone giuridiche che, a causa della giurisdizione o della loro qualifica, nazionalità e / o residenza, non sono autorizzate ad accedere o utilizzare queste informazioni perché costituirebbero una violazione di leggi o regolamenti. È responsabilità degli utenti assicurarsi di essere autorizzati ad accedere alle informazioni in essi contenute. Nessuna delle informazioni contenute nel sito Web deve essere considerata come consulenza sugli investimenti, legale o fiscale. Nessuna decisione deve essere presa esclusivamente in base al contenuto del sito web. In particolare, si consiglia vivamente di cercare una consulenza qualificata. 2.2 Diverse informazioni su questo sito web potrebbero non essere disponibili per gli utenti che dichiarano di non essere considerati investitori qualificati. Attualmente nessuno degli schemi di investimento collettivo gestiti da Valori Asset Management SA è stato autorizzato alla distribuzione pubblica in Svizzera. Di conseguenza, le informazioni relative a tali organismi di investimento collettivo possono essere accessibili solo a determinati investitori qualificati. Secondo le attuali normative svizzere, le informazioni contenute nel sito web possono essere indirizzate al seguente tipo di investitori qualificati: • intermediari finanziari regolamentati quali banche, dealers di valori mobiliari, amministratori di fondi, gestori patrimoniali; • istituti assicurativi regolamentati. I potenziali utenti sono informati che i regolamenti svizzeri applicabili e la pratica della FINMA possono essere soggetti a modifiche e quindi sono invitati, ad ogni accesso al sito Web, a verificare se soddisfano tutti i prerequisiti necessari. 2.3 Gli schemi di investimento collettivo contenuti nel sito web non sono intesi per essere direttamente o indirettamente offerti o venduti negli Stati Uniti o in nessuno dei suoi territori o a US Person, come definito ai sensi del United States Securities Act del 1933 e successive modifiche (di seguito " Securities Act "). In particolare, gli schemi di investimento collettivo descritti nel sito Web non devono essere registrati ai sensi del Securities Act o di qualsiasi altra legge applicabile dei titoli degli Stati Uniti (compresa, a titolo esemplificativo, qualsiasi legge applicabile di uno qualsiasi degli stati degli Stati Uniti). Procedendo, gli utenti garantiscono di non essere una persona statunitense. 2.4 Non tutti gli schemi di investimento collettivo gestiti da Valori Asset Management SA sono stati autorizzati per la distribuzione in Italia. Di conseguenza, le informazioni relative solo ad alcuni organismi di investimento collettivo sono accessibili agli investitori residenti in Italia. La relativa documentazione di offerta è disponibile, gratuitamente, su questo sito web e dai distributori debitamente designati in Italia, il cui elenco è disponibile su questo sito web. Ulteriori informazioni sono fornite nel Prospetto informativo in lingua inglese e nel documento contenente le informazioni chiave per gli investitori (KIID) in lingua italiana, regolarmente depositate presso l'Autorità di vigilanza competente (Consob). Gli investitori sono invitati a leggere attentamente il Prospetto e il KIID prima di sottoscrivere. Si raccomanda inoltre di leggere il più recente bilancio d’esercizio disponibile per essere meglio informati sulla politica di investimento. 3. Questo sito web può contenere la presentazione di performance finanziarie passate. Le performance passate non sono indicative dei risultati futuri. I dati sulla performance non tengono conto delle commissioni e dei costi sostenuti per l'emissione e il rimborso delle quote. I rendimenti passati sono indicati al lordo delle imposte. 4. Qualsiasi questione relativa all'utilizzo del sito web è soggetta alla legge lussemburghese, che disciplina esclusivamente l'interpretazione, l'applicazione e l'effetto di tutte le condizioni di cui sopra. Chiunque intenda accedere alle informazioni contenute nel sito Web conferma, accettando il presente disclaimer, di aver letto e compreso le disposizioni di cui sopra.

___________________________________________________________________________________